domenica 24 maggio 2009

http://www.youtube.com/watch?v=x_me5683G-A

"CONOSCIUTO TENENTE ASTEMIO" Le scene sono di Simone. bello

spettacolo con materiali di recupero della cri






Spettacolo!Bello cri





immagini dAL BLOCCO 18









immagini dal blocco 18 delle Reggiane, allestito da REMIDA..





venerdì 22 maggio 2009

colorare l'asfalto

lunedì 18 maggio 2009

Andrea suggerisce di focalizzare l'attenzione su chi ascolta e non su chi parla.... in realtà è proprio quello che vorremmo fare, facendo diventare il blog uno spazio per "botta e risposta" creativi a partire dalle idee di ciascuno.. idee magari utili anche per chi ha voglia o necessità di provocazioni estetiche, progetti nuovi, sollecitazioni ( e che può, volendo, postare un commento pubblico). Potrebbe diventare anche un utile strumento per la co-progettazione. Continuiamo a ragionarci.. e nel frattempo buon lavoro a tutti!

mercoledì 13 maggio 2009


Guardate questo!!! Che idea con le foglie!!!!!!!!! http://www.nsybrandy.nl/html/DDW2008.html

lunedì 11 maggio 2009

progetto in cantiere

Durante l'anno scolastico in corso abbiamo attivato all'interno di una scuola dei "cantieri creativi" trasversali alle classi ( cioè con bambini di età mista): uno di pittura , uno di manipolazione, uno costruttivo con l'utilizzo di sola carta bianca, uno in cui giocare con luci, suoni e colori.
nei vari cantieri i bambini hanno fatto esperienze creative direi abbastanza "primitive": la pittura è stata utilizzata come mezzo espressivo; la tela è stata vissuta alla Pollock, come una arena intorno alla quale muoversi e sulla quale lasciare dei segni come tracce di gesti incessanti.. L'argilla è stata utilizzata per trattenere impronte del corpo; Con la carta bianca sono stati realizzati dei paesaggi costruttivi esili ma carichi di possibili echi immaginifici; Con supporti trasparenti di varia struttura sono stati fatti giochi di luce e ombre.. moltiplicando lo stupore attraverso la proiezioni di immagini "effimere" fatte con video proiettore e immersione nei colori tramite la lavagna luminosa.. Ogni cantiere ha prodotto delle tracce visibili de lavoro: grandi tele nere cariche di colore, macro tessiture di micro-cammei di creta con impresse impronte dei ragazzi ,infilati nell'ordito come pietre in una collana, ... grandi vele bianche di carta come plastici leggeri appesi verticalmente, pannellature trasparenti e multicolore che riflettono ombre variopinte intorno, se attraversate dalla luce..
I prodotti del lavoro verranno allestiti verticalmente in sequenza a formare un percorso che si articola nello spazio.. una sorta di quinta, o meglio di sipario che si sviluppa in lunghezza ma non linearmente.. L'idea è di costruirci un senso intorno..
  • renderlo "scenografia" o meglio "illustrazione" di un racconto teatrale, costruito appositamente, utilizzando i lavori dei bambini come elementi narrativi.. ( i bambini potranno costruire in un laboratorio la continuazione del racconto.. e fare "crescere" quindi l'installazione)
  • utilizzandolo come installazione sulla quale proiettare luci.. tramite la quale inventare scenari nuovi a trasfromare lo spazio intorno..
  • Elemnto su cui proiettare visioni cinematografiche che entrino in dialogo col lavoro
  • Elemento visivo da utilizzare come soggetto per improvvisazioni musicali ( la musica racconta l'installazione, come prima aveva fatto la narrazione teatrale)
  • Installazione/ scenografia per coreografie di danza (!!!???)
  • Elemento da fare trasformare da parte di artisti di arti plastiche, che potranno "continuare" il lavoro dei bambini, o trasfromarlo ( senza snaturarlo)

L' l'installazione dei bambini diventerà cioè il soggetto di reinterventi successivi, lo scenario di narrazioni e la base per decollare con imporvvisazioni artistiche.. Siete tutti invitati a pensare e dire come fare crescere il progetto....

giovedì 7 maggio 2009

venite?

vorremmo (io e sesi) realizzare una installazione con giochi di luce e trasparenze e altri effetti speciali che potrebbe offrirsi come contesto/ambiente teatrale.. pensavamo di incontrarci per cominciare a lavorarci. Chi vuole partecipare lo dica che ci organizziamo

mercoledì 6 maggio 2009

martedì 5 maggio 2009

Ripensando al tappeto intrecciato grande, con il fuoco al centro e le tessiture esterne si potrebbe coinvolgere una città intera nella realizzazione di un tappeto cosi.. inviando per posta i moduli da realizzare (cerchi vuoti? pezzettino di creta per lasciare un'impronta personale? ( proporre di lasciare micro-impronte sulla creta per realizzare dei "cammei" con cui dar forma a una struttura di gruppo, si potrebbe proporlo anche in un evento precedente.......????)Poi in occasione di un evento ( o invitando le persone) si assemblano i moduli e si realizza l'installazione....

lunedì 4 maggio 2009


ciao a tutti!
ci sono anch'io... :-)
non so quanto riuscirò ad essere presente, ma l'idea di questo blog mi sembra molto buona!
butto lì una cosa che mi bazzica nella mente...
Dopo Le città invisibili di Calvino, si potrebbe partire dal bellissimo Manuale di zoologia fantastica di Borges...se non lo conoscete dateci un'occhiata...sorprendente!

Laboratorio "Albero de la Vita"





"Albero de la Vita" Racconti de la vita. Ultimo anello del Tappeto Gigante a forma de Mandala.

Telai per Tapetto











Tessiture realizzate in progetto "intrecci meticci", questi telai sono stati utilizatti per fare un tapetto gigante .Metodo de tessitura utilizzato per aborigeni de sud america chiamato "telar de cintura".

domenica 3 maggio 2009

Tappeto Tattile






tappeto polimaterico che abbiamo fatto ( in gruppo di notte.. ) con materiali di recupero per un progetto sperimentale con bambini disabili e non; E' un tappeto tattile da calpestare... aspettiamo le immagini di quello che sta facendo la Cri.
Il gruppo per la realizzazione del tappeto era composito: Sara, Chiara, Ceci, Sesi, Cri...